ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Luminarie Gaeta - "Gaeta si illumina con Favole di Luce"
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


TEATRO ARISTON GAETA - TEATRI RIUNITI DEL GOLFO


"FAUSTO E GLI SCIACALLI" di Gianni Clementi -


TEATRO ARISTON GAETA - TEATRI RIUNITI DEL GOLFO


presentano



TEATRO ARISTON

martedì

18 febbraio 2014


PAOLO TRIESTINO - NICOLA PISTOIA

in

FAUSTO E GLI SCIACALLI

di Gianni Clementi

con Elisabetta De Vito

e con Ciro Scalera Sandra Caruso Ariele Vincenti

regia di Pistoia - Triestino


Inesauribile! Dopo aver assistito a “Fausto e gli sciacalli”, commedia scritta

da Gianni Clementi e interpretata da un cast d’ eccezione capitanato dall’

inossidabile duo formato da Nicola Pistoia e Paolo Triestino, che hanno curato

anche la regia, le sensazioni che emergono sono tante e tutte positive.

Lo spettacolo rappresenta sicuramente uno di quegli appuntamenti realmente

imperdibili per gli appassionati del teatro brillante di qualità.


Fausto è l’ex leader e cantante de Gli Sciacalli, gruppo musicale molto

popolare negli anni ‘70. Passate le glorie della fama, i componenti della band

si arrabbattano come possono per sopravvivere: chi fa l’ambulante nei mercati

rionali, chi la parrucchiera a domicilio, chi il vigile urbano in perenne

congedo per malattia.

L’arrivo di Elmore (Nicola Pistoia), ex batterista del gruppo fuggito con il

95% dei diritti del brano che li aveva portati al successo, sconvolge la pigra

realtà di Fausto (Paolo Triestino) e compagni.

L’amico/traditore, non curante delle reazioni e dopo aver speso tutto il

denaro ricavato dal successo del famoso brano, torna con l’intento di riunire

il complesso, promettendo un futuro ricco di successi e speranze.

Seppur inizialmente perplessi, gli ex componenti della band, decidono ancora

una volta di fidarsi del buon vecchio Elmore e investono tutti i loro risparmi

per tuffarsi nel passato, alla ricerca di nuova efama e ricchezza ma... l’

epilogo paradossale, intriso di sarcasmo, sembra suggerire che forse, vivere

una vita con la speranza di realizzare un sogno vale il prezzo di una possibile

delusione.


Ancora una volta Gianni Clementi si dimostra uno tra i più prolifici ed

originali drammaturghi contemporanei, riuscendo a destreggiarsi con una

straordinaria facilità tra i vari registri linguistici passando dalla comicità

napoletana a quella romana, il tutto condito in modo superbo da incursioni di

slang frutto di un esilarante connubio di lingua straniera mista a idiomi

nostrani.

La facilità e la delicatezza che dimostra nell’elaborare testi profondi e al

tempo stesso tanto diversi e trasversali, dimostrano una intelligenza e

sensibilità culturale fuori dal comune che fanno di lui un esponente di quella

commedia all’italiana che tanto ci ha reso famosi in tutto il mondo.

I personaggi creati dalla sua penna sono sempre minuziosamente dettagliati e

mai semplicemente macchiettistici, trasudano motivazioni di carattere

psicologico mai banali ma che affondano le radici nella quotidianità di cui la

nostra vita è pervasa, generando al termine dello spettacolo una percezione di

complicità con le loro vicende che ce li rende simpatici e familiari.

Il suo è un teatro che racconta la società di oggi, mettendo il dito, o meglio

la penna, nelle sue piaghe, denunciandone i malesseri e le distorsioni sempre

in chiave ironica e cinica, rivolgendosi indistintamente a tutti, dall’

intellettuale all’operaio.

(Dino De Bernardis)


Biglietti Biglietti BB


Platea POLTRONISSIMA € 25,00 22,00

Platea POLTRONA € 23,00 20,00

Galleria € 20,00 17,00

Biglietti under26:

Platea POLTRONISSIMA € 23,00

Platea POLTRONA € 21,00

Galleria € 18,00




banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution