ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Luminarie Gaeta 2017/18 - "Gaeta si illumina con Favole di Luce"
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


L'Origine di Gaeta e del suo nome



Le origini di Gaeta si perdono nella notte dei tempi... I primitivi Pelasgi quando furono cacciati dai Sabini, fondarono tra Fondi e Terracina la città di Amicle (attuale Sperlonga) che al tempo prospero era collegata a Napoli dalla cosidetta via Greca, costruita dai Cumani. E Poichè la via Greca passava, secondo gli storici del tempo "per Minturno, per Formia, per il territorio di Cajeta", per il Castello di Palma sotto Itri, ne deriva che Gaeta, per aver dato fin d'allora il nome al proprio territorio, doveva già esistere al tempo di Amicle e può essere stata fondata dagli stessi Pelasgi; da cui la sua origine deve risalire per lo meno ad oltre un millennio avanti l'era volgare.
Ulisse, che visse dodici secoli avanti Cristo, doveva ben conoscere Gaeta se indugiò a lungo in questi luoghi: "Quando mi dipartì da Circe, che sottrasse me più d'un anno là presso Gaeta".
Virgilio, nel suo favoloso poema, scrisse i famosi versi "Tu quoque litoribus nostris Aeneia nutrix Aeternam moriens famam Cajeta dedisti" - Enea vi avrebbe fatto seppellire la sua nutrice.
L'ipotesi di Diodoro Siciliano fa derivare Gaeta ad Aeta, nome che le avrebbero dato gli Argonauti; altra ipotesi di Silio Italico, che opina i Lestrigoti dato il nome a Gaeta. Quella più logica e accettabile è quella di Strabone, secondo il quale, grazie alla perfetta forma curva della rada i primi navigatori greci, che in questo porto naturale e sicuro per rifugiarsi in caso di tempeste, se lo additavano l'un l'altro, con il nome improvvisato di Kaietas o Kaiattas, che in greco significa precisamente "curvatura, cavità" e che poi si trasformò in Cajeta e Gaeta



banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution