ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Luminarie Gaeta - "Gaeta si illumina con Favole di Luce"
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


PASSIONI: SACRE RAPPRESENTAZIONI E TRADIZIONI DELLA PASQUA DALLE CITTÀ DELGOLFO E ISOLE PONZIANE


Calendario eventi di Pasqua dal 18 al 28 marzo 2016



Nel territorio del Golfo di Gaeta e delle isole Ponziane le sacre rappresentazioni e tradizioni popolari della Pasqua rappresentano ancora segni identificativi della cultura locale.

Durante il periodo quaresimale sono largamente diffuse feste e cerimonie tradizionali che conservano ancora tratti di ritualità antiche, vissute con grande partecipazione popolare.

Di particolare rilievo è la persistenza di antichi canti processionali, alcuni dei quali traggono origine dalle laude medievali, mentre altri, più recenti, sono legati al periodo settecentesco e appartengono alla grande tradizione del canto sacro popolare di Sant'Alfonso Maria dei Liguori.

Grazie alla sinergia fra Enti, Associazioni ed Agenzia Regionale del Turismo della Regione Lazio, già sperimentata con successo nella manifestazione Sciusci e Ciaramelle durante il periodo natalizio, i nove Comuni del Golfo propongono un nuovo Progetto di rete che ha lo scopo di valorizzare le specificità di ogni evento, inserendolo in un contesto comprensoriale.

Alla luce di questa nuova prospettiva Passioni assume i connotati di un Festival spontaneo, che rimanda alle antiche forme di sacre rappresentazioni paraliturgiche, che da sempre caratterizzano il territorio e si susseguono in ogni comune del Golfo.

Il programma dà la possibilità ai residenti di conoscere più a fondo le proprie radici e al turista curioso di compiere un "viaggio" attraverso i luoghi, la storia, le tradizioni culturali della Riviera di Ulisse.

Calendario dal 18 al 28 marzo 2016

18 venerdì

Cinquecentenario della nascita di San Filippo Neri 1515-2015

Chi vuol salire in cielo

I canti di san Filippo Neri

In occasione delle manifestazioni del Cinquecentenario della nascita di San Filippo Neri il Comune di Gaeta, in collaborazione con la Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri di Roma, propone un evento speciale dedicato alla memoria di uno dei personaggi più significativi della storia della Chiesa che lasciò sul territorio segni indelebili della sua presenza. Momenti di riflessioni spirituali insieme all'esecuzione di canti sacri popolari ed alcune laude filippine caratterizzeranno questo importante evento che si svolge nei luoghi straordinari del Santuario della Trinità della Montagna spaccata, scelto da San Filippo come luogo ideale per la sua ricerca spirituale.

PROGRAMMA

Santuario SS. Trinità alla Montagna spaccata

ore 11 Chiesa SS.Trinità

La ricerca spirituale e le laude di San Filippo Neri

Conversazioni musicali con padre Maurizio Botta e Ambrogio Sparagna

Un giovane sacerdote filippino di grande cultura e vivacità comunicativa e un importante musicista dialogano sulla figura di San Filippo Neri, sulla sua ricerca spirituale, realizzata anche attraverso l'esperienza della composizioni di canti popolari, le tipiche laude filippine, che così tanta importanza hanno avuto nella storia della cultura italiana.

- Ore 11.40 Letto di San Filippo Neri

Tutto è vanità

Letture di Laude di San Filippo

- Ore 12 Cappella del Crocifisso

Già viene il gran Signore

Concerto spirituale con Raffaello Simeoni e Anna Rita Colaianni

Due grandi interpreti del canto popolare italiano propongono uno spettacolo di intensa evocazione spirituale caratterizzato da laude e canti devozionali mariani.

Passioni Poetiche

In occasione delle celebrazioni della giornata mondiale della Poesia istituita dall'Unesco, i Comuni di Gaeta e Formia organizzano degli eventi speciali in vari spazi delle città dedicati alla lettura di poesie e presentazione di libri con la partecipazione di poeti nazionali ed internazionali.

GAETA

- Ore 18 Palazzo della Cultura

Presentazione delle raccolte di versi di Simone Lucciola e Stelvio Di Spigno

19 sabato

ITRI

I fuochi di San Giuseppe

I Fuochi di San Giuseppe sono una delle feste popolari più intense che ancora si svolgono sul territorio. La sua potente forza evocativa ed emozionale esercita una grande attrazione nella comunità itrana che diventa protagonista di un cerimoniale arcaico complesso, la cui origine è legata agli antichi rituali agro-pastorali primaverili. Da alcuni anni questa festa si è progressivamente trasformata ed è diventata uno degli eventi più significativi del calendario delle iniziative socio culturali del Comune di Itri. Il programma inizia la sera, a partire dalle ore 20, quando vengono accesi in diversi rioni della città vari falò animati da concerti di musica popolare, teatro di strada e dalla degustazione di prodotti tipici locali, tra cui le zeppole di San Giuseppe.

Passioni Poetiche

GAETA

- ore 17.30 Palazzo della Cultura

Ti odio poesia Presentazione del libro di Alda Teodorani

- ore 19 Piazza SS. Annunziata

Riflettere ridendo Recital con Flavio Oreglio



20 domenica

Passioni Poetiche

FORMIA

- ore 17 Cisternone romano di Castellone

Visite guidate accompagnate da musica, letture poetiche e drammatizzazioni su testi di poeti locali e nazionali

GAETA

- ore 18 Palazzo della Cultura

Incontro con il poeta Franco Buffoni

Sacre rappresentazioni

Le Sacre rappresentazioni che si svolgono durante la Settimana santa sul territorio rappresentano l'ideale proseguimento delle antiche laude medievali italiane, una creazione religioso-letteraria considerata fondamento della storia del teatro europeo. In tutte le rappresentazioni, che da circa cinquant'anni si celebrano sul territorio (fra cui spiccano per grande intensità drammaturgica quelle di Pulcherini di Minturno e Gaeta), i discorsi e i commenti recitati dal vivo sono adattati dai Vangeli, dagli Atti degli Apostoli e dal Vecchio Testamento. I costumi sono tutti realizzati artigianalmente. La cornice naturale dove si svolgono è sempre suggestiva: il numerosissimo pubblico che partecipa resta colpito dalle scene che si snodano in vari spazi di grande fascino ambientale. La cura storico-teologica profusa nella stesura dei testi, la meticolosa composizione della colonna sonora, le scenografie, gli effetti speciali e la recitazione sono tutti elementi finalizzati ad arricchire lo spettacolo di un forte impatto emozionale: un invito a vivere la Passione non solo come fatto spettacolare e culturale ma come un intenso momento di conversione spirituale.



GAETA

- ore 19 Spaltoni di Monte Orlando

Sacra rappresentazione della vita della vita, passione e morte di Gesù di Nazareth 39° edizione



SPIGNO SATURNIA SUPERIORE

- ore 18 Borgo antico

Passione di Cristo



MINTURNO

- ore 20.30 Area Archeologica di Minturnae

Via Crucis, 7° Edizione



21 lunedì (Giornata Unesco della Poesia)

Passioni Poetiche

FORMIA

- ore 10 Piazza della Vittoria,

Letture poetiche

- ore 11 Sala Ribaud,

Incontro internazionale di poesia

- ore 16 Gianola, Parco De Curtis e spiaggia,

Letture poetiche

- ore 17 Casa Comunale, Sala Sicurezza,

Incontro internazionale di poesia

GAETA

- ore 18 Palazzo della Cultura

Incontro con il poeta Rodolfo Di Biasio



22 martedì

SPIGNO SATURNIA

- ore 17 Piazza Dante

Via Crucis



23 mercoledì

GAETA

- ore 18 Basilica Cattedrale

Messa crismale



CASTELFORTE

- ore 20 Centro storico

Io sono la via, la verità e la vita (32° Edizione della Passione di Cristo)



24 giovedì

Il Tortano

Secondo un'antica tradizione tuttora largamente diffusa, in occasione delle celebrazioni liturgiche del Giovedì Santo, nel corso della funzione il celebrante benedice il tradizionale pane di Pasqua denominato Tortano. Questo particolare pane di forma circolare è offerto ai dodici figuranti che hanno rappresentato gli Apostoli nel rituale della Lavanda dei piedi, mentre alla popolazione che ha partecipato alla celebrazione eucaristica viene offerta una fetta di pane. Di grande suggestione sono i rituali che si svolgono a Castelforte (Chiesa di San Giovanni Battista) e a Suio (Chiesa Santa Maria del Buon Rimedio e Chiesa di San Michele). A Santi Cosma il pane è conosciuto come pane dei Santi Medici; a Gaeta come a Maranola il tortano è arricchito da semi di finocchietto selvatico. Oltre al Tortano considerato come pane degli Apostoli, la tradizione locale è ricca di tantissimi esempi di dolci (Pigne). A Gaeta in particolare durante il periodo pasquale si preparano le Pazziarelle, dei biscotti speciali da regalare ai bambini il giorno di Pasqua dalle caratteristiche forme simboliche fra cui spicca la tipica donna in cinta, il galletto e il soldato.



25 venerdì

PONZA

U fucarazz

Il Venerdì Santo rappresenta nella tradizione ponzese un importante momento di riflessione religiosa. Nel tardo pomeriggio del venerdì hanno inizio due processioni separate: una parte dalla Chiesa della S.S. Trinità, durante la quale si contempla il dolore di Maria Addolorata per le torture al figlio, l'altra esce dalla Chiesa di S. Giuseppe con "il Gesù morto." Le due processioni hanno itinerari diversi e si incontrano sulla spiaggia di Sant'Antonio dove viene acceso un grande falò (U Fucarazz) che è stato preparato nei giorni precedenti da gruppi di ragazzi isolani.



Sacre rappresentazioni

PULCHERINI di MINTURNO

- ore 20 Centro storico

Passione di Cristo (49° Edizione)



27 domenica

VENTOTENE

- ore 12, Chiesa di Santa Candida

La promessa del ritorno. Uccelli per la Pace

Al termine della celebrazione liturgica gli abitanti dell'isola liberano alcuni uccelli (tordi, usignoli, pettirossi e rondini) dalle gabbie come augurio di pace.

28 lunedì

PONZA

Festa del casatiello

Da diversi anni a Ponza viene organizzata il lunedì di Pasquetta, la sagra del casatiello, il dolce preferito dai ponzesi, che si differenzia dal tipico e rustico casatiello partenopeo. Il casatiello isolano è un dolce che viene gustato sia fuori pasto, accompagnato con una bevanda dolce, sia a colazione, sia accompagnato da formaggio pecorino e fave fresche. Gli ingredienti basilari sono: farina, zucchero, lievito, strutto, aromi naturali. La preparazione di questo dolce pasquale è vissuto dalle donne di Ponza come un evento cerimoniale che coinvolge l'intera comunità isolana.



FORMIA

Pasquetta a Santa Maria La Noce

A partire dalle 8.30 una processione con la statua della Madonna della Noce parte dalla Chiesa di Sant'Erasmo per giungere nei pressi della caratteristica chiesetta di Santa Maria La Noce dove ha luogo la festa Festa di Pasquetta con giochi, musiche e albero della cuccagna.



banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution