ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Luminarie Gaeta 2017/18 - "Gaeta si illumina con Favole di Luce"
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


Chiesa S. Carlo Borromeo



Facciata

Sec. XVII
Attualmente la chiesa si presenta rettangolare a navata unica avente sui lati maggiori sei nicchie poco sporgenti separate da lesene. Sottoposta a radicali rimaneggiamenti nel dopoguerra e a partire dagli anni '70, fino all'ultimo restauro del 1998, è stata privata delle decorazioni barocche originarie. Nel suo interno, sul lato sinistro dell'ingresso, è il fonte battesimale in pietra risalente al XVIII secolo. Sulla retrofacciata la cantoria. Lungo il fianco destro dell'invaso, quattro ariose finestre. Due rosoni, con vetrate policrome sono invece sui muri opposti della facciata e dell'abside. La facciata principale è munita, all'esterno, di decorazioni sul frontone ridisegnato negli anni '50 con l'aggiunta di tre grosse mensole aggettanti disposte a triangolo. La più alta è sormontata da una croce metalica. Sul lato sinistro c'è il campanile a vela che conserva la sagoma originale a due fornici. Alla chiesa sono unite, formando un unico corpo di fabbrica, la sacrestia e l'ufficio parrocchiale (al piano terra) e le sale parrocchiali con annesso alloggio del parroco (al piano superiore). Quest'ultimo aggiunto nel restauro del 1998.

La chiesa venne consacrata nel 1620 dal vescovo di Gaeta Pietro de Oña al termine della costruzione iniziata a partire dal 1606 dal sacerdote Antonio Conca. Nel corso dei secoli si arricchì di arredi liturgici, di cui oggi restano pochi reperti, notevoli per il suo valore artistico è il fonte battesimale in pietra locale. Nell'800 fu esposta a danni prodotti dagli assedi di Gaeta. Nel 1944, in pieno conflitto mondiale, pur essendo risparmiata dalla totale distruzione, come non avvenne per il resto del rione Spiaggia, subì notevoli danni. Nel dopoguerra fu sottoposta ad un radicale intervento di restauro con l'abolizione degli ornamenti barocchi, l'aggiunta di nuove decorazioni e l'apertura dei rosoni sulla facciata e sull'abside. Alla ristrutturazione degli anni '50 seguirono quelle successive degli anni '70 e '90. In quest'ultima è stato completamente modificato l'assetto presbiteriale con l'installazione di un nuovo altare, della cattedra del celebrante e del tabernacolo secondo le nuove norme liturgiche.

È posta tra il lungomare Caboto e via S. Agostino; il lato sinistro affaccia su piazza S. Carlo.

Orario Sante Messe

Feriali estive 18:30

Prefestive estive 18:30

Festive estive 8:00 - 9:30 (Nostra Signora di Lourdes); 18:30

Feriali invernali 18:00

Prefestive invernali 18:00

Festive invernali 8:00 - 9:30 (Nostra Signora di Lourdes); 10:30 - 18:00



banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution