ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Luminarie Gaeta - "Gaeta si illumina con Favole di Luce"
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


Gaeta: Una targa marmorea in ricordo della primitiva immagine della Madonna del Quartuccio


La cerimonia avverrà il 14 aprile ore 11 presso la hall del B&B Il Quartuccio


Il 14 aprile alle ore 11, il sindaco Cosmo Mitrano scoprirà una targa marmorea in via Nettuno, a ricordo della primitiva immagine della Madonna del Quartuccio, distrutta nei bombardamenti del 1943. Verrà collocata sotto il quadro dipinto dalla nota artista gaetana Valentina Valente. La targa riporta una sintetica frase tratta dal romanzo di Ramón del Valle-Inclán Sonata di primavera, facente parte della quadrilogia Memorie del Marchese di Bradomín, (1902-1905), che è considerata l’opera principe della prosa spagnola “modernista” (simbolista-decadente). In Sonata de primavera appare una descrizione in cui si specchia con precisa nitidezza l’effigie della primitiva Madonna del Quartuccio. Si tratta del più significativo fra i dati che, in questo romanzo, fanno pensare a Gaeta come fonte di ispirazione per alcuni scenari dell’azione narrativa.

L’evento di giovedì ha anche un’altra valenza celebrativa. Quest’anno ricorre il 150° anniversario della nascita di Valle-Inclán che, originario del “Finisterre” spagnolo – la Galizia -, è poeta, scrittore e drammaturgo di fama universale e uno degli artisti che più hanno contribuito a innovare la letteratura del 900. La cerimonia avrà luogo subito dopo la conferenza stampa che si terrà nella Hall del B&B Il Quartuccio. Nel corso di essa, la professoressa Dianella Gambini (Università per Stranieri di Perugia) illustrerà i motivi per cui una fitta trama di elementi storico-geografici, culturali e artistici riconoscibili nella filigrana del testo di Sonata de primavera sono riferibili alle città di Gaeta e di Viareggio – luoghi simbolo del legittimismo borbonico in Italia – e permettono, dunque, una lettura anche in chiave “ideologica” del medesimo.



banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution