ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Luminarie Gaeta - "Gaeta si illumina con Favole di Luce"
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


“Donne ferite” – Tavola rotonda 27 aprile ore 19


presso la Parrocchia di Santo Stefano


“Donne ferite” – Tavola rotonda 27 aprile ore 19

Si svolgerà il 27 aprile alle ore 19 presso la Parrocchia di Santo Stefano in Gaeta la tavola rotonda dal tema “Donne ferite” organizzata dal Servizio culturale Incontriamoci per analizzare una delle più dolorose ‘emergenze’ sociali, educative e psicologiche del nostro tempo, insieme a Sara Fornaro, giornalista della Rivista Città Nuova, don Stefano Castaldi, parroco di Santo Stefano, Carla Casale, delegata alle Pari Opportunità Comune di Gaeta e un rappresentante della Polizia di Stato. Come afferma don Stefano Castaldi, la violenza sulle donne «è un fenomeno molto diffuso e sommerso, che non viene alla luce o perché le donne non sanno come tutelarsi o per pudore, soprattutto se ci sono figli e non si vogliono provocare loro disagi».
Tale drammatica realtà di violenza pone enormi interrogativi e secondo la stessa esortazione apostolica di papa Francesco Amoris Laetitia, al punto 241, «in alcuni casi la considerazione della propria dignità e del bene dei figli impone di porre un limite fermo alle pretese eccessive dell’altro, a una grande ingiustizia, alla violenza o a una mancanza di rispetto diventata cronica. Bisogna riconoscere che “ci sono casi in cui la separazione è inevitabile. A volte può diventare persino moralmente necessaria, quando appunto si tratta di sottrarre il coniuge più debole, o i figli piccoli, alle ferite più gravi causate dalla prepotenza e dalla violenza, dall’avvilimento e dallo sfruttamento, dall’estraneità e dall’indifferenza”. La separazione, naturalmente, “deve essere considerata come estremo rimedio dopo che ogni altro ragionevole tentativo si sia dimostrato vano”». Desideriamo, pertanto, insieme ai relatori dell’Incontro capire come la Chiesa e tutta la società civile debbano e possono porsi dinanzi a tale ‘ferita’ umana e quali piste di ‘coscientizzazione’ attivare per sanare quella che può essere considerata l’origine della perdita dei valori della contemporaneità. L’aria che respiriamo fin da piccoli in famiglia è l’ossigeno dei valori che si costruiscono. Se tale aria familiare è malata, cresceremo coltivando relazioni malate. Ci ritroveremo, pertanto, tutti insieme, la sera di venerdì 27 aprile, come comunità cristiana e civile, nel desiderio di sentirci tutti responsabili della costruzione di una società sana e una comunità fraterna, dove i segni della violenza possano essere sempre e subito riconosciuti per poter intervenire tempestivamente.



banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution