ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Luminarie Gaeta - "Gaeta si illumina con Favole di Luce"
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


Chiesa del SS. Rosario di Gaeta




Chiesa del SS. Rosario di Gaeta




La prima notizia di questa Chiesa risale al 1135. Dedicata a S. Tommaso Apostolo, aveva il privilegio del parroco mitrato ed era una delle quattro parrocchie più antiche della città. Nel 1806 vi si trasferì la Confraternita del Rosario, nata nel Monastero di S. Domenico. La chiesa venne ristrutturata ed ampliata, il pavimento, rifatto, è quello che ancora si può ammirare. La Confraternita vi trasferì anche altare maggiore del 1738 e la balaustra con gli stemmi dell’ordine domenicano del 1726, entrambi di scuola napoletana. La pala che domina l’altare è del concittadino Sebastiano Conca (1680 – 1764), realizzato nel 1737: raffigura la Vergine SS. nell’atto di consegnare il S. Rosario al Gran Patriarca S. Domenico e a S. Caterina. Ai lati del dipinto vi sono tre tavole dei Misteri del Rosario del pittore Filippo Conca realizzate nel 1818.
Ai lati dell’altare troviamo una tavola del 1500 di autore ignoto, che rappresenta S. Tommaso d’Aquino e la statua della Madonna del Rosario in legno vestita. La prima notizia di questa statua è del 1700 quando, per l’Anno Santo, i Confratelli vestiti di sacco, la portarono a Roma, ove furono accolti dai Padri Domenicani. La tradizione vuole che durante il ciclo di preparazione alla festa nella prima domenica di ottobre, per la meditazione dei Misteri Dolorosi, la statua indossi un vestito rosso riccamente ricamato in argento. Chiude la parte presbiterale della Chiesa una lampada in argento, dono di S.A.R. Tommaso di Savoia, Duca di Genova, nell’ottobre 1905.
Gli altari laterali, uno è dedicato al SS. Crocifisso, donato nel 1824 da S. Gaspare del Bufalo, che trovandosi a Gaeta per una missione, partendo dalla Cattedrale volle portare in processione questo Crocifisso di cui si serviva per la predicazione. Ai lati vi troviamo: la statua di S. Caterina da Siena del 1925, in legno vestita, fatta realizzare da Lucia De Santis, moglie del Priore Ernesto Esposito. Dal lato opposto troviamo un presepe in stile settecentesco, realizzato e donato dalla sig. Franca Console nel 2015. L’altro altare è dedicato a S. Tommaso D’Aquino, anche se vi troviamo la statua di S. Domenico di Guzman del 1859, in legno vestita dono dal Priore Luigi Palombo. Poco vicino possiamo ammirare un quadro di Sebastiano Conca, olio su tela, che rappresenta la “Trinità in Gloria tra Angeli e Santi”, donato dal sig. Antonio Mastrolia il 7 ottobre 2016. Ai lati dell’ingresso troviamo due tele, una dell’artista B. Mancino datato 1733 che raffigura “l’Assunzione della Vergine”, l’altra di autore ignoto del XVIII secolo, rappresenta la “Madonna del Rosario”. Vi sono inoltre una statua di S. Antonio del 1921, dono del Priore Nicola Ricciardi e una statua del Gesù dono della famiglia Perez, che venne fatta restaurare nel 1833 dal Priore Paolo M. Gattola. Sulla facciata vi è una piccola scultura settecentesca raffigurante la Madonna col Bambino, appena più in alto vi erge un piccolo campanile a vela con due campane bronzee.
La Confraternita Del SS. Rosario nata il 1° ottobre 1622 ancora è custode di questi tesori, storia e vanto della nostra città e continua a diffondere la pratica del S. Rosario ed il culto alla Vergine Maria, come scritto nelle antiche regole.
Poco distante dalla Chiesa del Rosario vi è la “Terra Santa di S. Domenico”, Cappella funeraria del 1747, ove la Confraternita aveva le proprie sepolture, un luogo che oggi invita alla meditazione ed alla preghiera



banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution