ITALIANO  
ENGLISH  
banner
Newsletter: Iscriviti

Inserisci il tuo indirizzo email
per ricevere gli ultimi aggiornamenti.
Cerca
 
PRINCIPALE
Home
Visite Guidate ed Escursioni
Proposte week-end ...e non solo
Statuto Pro Loco
Attività Pro Loco Archivio
Dedicato ai Soci
Dona il 5 x 1000 all'' Associazione Pro loco Gaeta
INFORMAZIONI
Storia
Tradizioni
Enogastronomia
Monumenti - Musei
Le Chiese di Gaeta
Santuario Montagna Spaccata
L''Arcidiocesi
Parco Reg. M.Orlando
Infopoint Pro Loco Gaeta: orari di apertura al pubblico
Premio Cajeta
Ordinanza Balneare 2021
CONVENZIONI
Dove Dormire
Dove Mangiare
Servizi in convenzione
Spiagge
Ristoranti in convenzione GAETA SI ILLUMINA CON FAVOLE DI LUCE
TURISMO
Visita Gaeta
E se la meta fosse Gaeta?
Eventi
Notizie
APERTURE MONUMENTI
Info Parcheggi e ZTL Gaeta S. Erasmo


I Piaceri della Tavola


Ricette Tipiche Gaetane


I prodotti tipici locali possono essere gustati nei ristoranti che usano ancora antiche ricette. La cucina gaetana offre un vasto assortimento di prodotti gastronomici, da quelli di campagna a quelli di mare: è fatta di cose semplici e naturali, dal pesce del mare che bagna la città ai prodotti della terra.
I numerosi punti di ristoro dislocati negli storici locali della cittadella sono a testimoniare l'interesse dei gaetani per l'arte culinaria, al punto che addirittura una chiesa (Santa Maria della Sorresca) è legata a questa antica tradizione.

Nella cucina gaetana sono molti i piatti a base di pesce. Zuppa o pesce all'acqua pazza dal delicato sapore, fritture, spiedini, pesci arrostiti, squisite le triglie, e la scapece (da Apicio, autore latino di una raccolta di ricette gastronomiche). Questa è una salsa gaetana con la quale si condisce il pesce azzurro come alici, sarde, sgombri: si tratta di una salsa semplice ma gustosissima che si ottiene amalgamando in un mortaio aceto, olio, sale, mentuccia e peperoncino. L'intingolo si versa sul pesce già precedentemente fritto che si lascia marinare per almeno due ore.

La "tiella" è una specialità, una pietanza che rappresenta la sintesi delle risorse alimentari principali della città: i suoi ingredienti provengono da prodotti del mare e della terra. Non c'è ristorante, trattoria,pizzeria o anche fast food oggi a Gaeta che sia privo della famosa tiella (cozze, sarde, polpi, calamaretti, spinaci, cipolla, scarola, baccalà, ecc.), che ha certamente una matrice popolana in quanto apprezzata da pescatori e contadini che la consumavano in luogo del "panino" farcito di salumi o formaggi durante il pasto di mezzogiorno.

Quasi indispensabile la presenza delle olive nere di Gaeta: un frutto marrone scuro, carnoso e molto gustoso il cui osso si snocciola facilmente e si presenta pulito, senza cioè residui di polpa. verso la fine del 1400 era uno dei più importanti mercati dell'olio nel bacino Mediterraneo. Nei frantoi collettivi, collocati nei numerosi monasteri gaetani, i monaci macinavano le olive in cambio di una quantità d'olio che rimaneva al monastero come dazio o gabella.


Specialità Gaetane


Minestra di carciofi e patate


La Tiella di Gaeta

The Tiella of Gaeta


Calamaretti alla votapiatto


La Gelatina di Maiale - "la Liatina"


Seppie e patate


Alici salate (acciughe in salamoia)

«2 »

banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
banner
Unione Nazionale
Pro Loco d'Italia

Gaeta
Bandiera Blu


  © Copyright 2009 PRO LOCO GAETA, sede legale Via Firenze, n. 2 - 04024 Gaeta (LT) - C.F.90044050590 - PARTITA IVA: 02743060598
    Informazioni Turistiche: P.zza Traniello, 18 – Cell. 320.0380413
  powered by Internet Evolution